top of page

2021
From the inside out

PIETRO

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…

Sono educato e generoso. Sono un latin lover

 

Che cos’e’ per te la liberta’?

 

La libertà è un benessere interiore, stare bene con sé stessi, stare bene con gli altri

 

Da quanto tempo hai perso la liberta’?

 

Ho perso la libertà quando sono andato in REMS, per la terapia che prendevo svenivo sui divani, continuamente. Carcere, psichiatria e trattamenti sanitari obbligatori me ne sono fatti tanti ma i tre anni di REMS mi hanno davvero tolto la libertà. In questo tempo mamma si è ammalata, è stata ricoverata e non abbiamo più neanche la casa a Roma, è rimasto tutto là

PIERLUIGI

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…

Sono una brava persona

 

Che cos’e’ per te la liberta’?

 

La libertà è tornare a casa, in una casa in affitto, dopo il lavoro

 

Da quanto tempo hai perso la liberta’?

 

Ho perso la libertà nel ‘99 quando è morto mio fratello in un incidente di moto. Lui era undici anni più grande di me e avendo perso papà quando ero piccolo abbiamo sempre condiviso molto, anche la passione per le moto. Da quando lui non c’è più sono rimasto senza punti di riferimento

MASSIMO
 

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…


Amo molto mia madre. Ho tanti amici al centro diurno del CSM. Mi piace la vita fuori dalla comunita’ perche’ tutti mi vogliono bene. Ho una sorella che e’ sempre stata distante e spero che un giorno si riavvicini a me e alla mamma
 
Che cos’e’ per te la liberta’?
 
La libertà è non dover rispondere a nessuno delle mie azioni, solo a me stesso
 
Da quanto tempo hai perso la liberta’?
 

Ho perso la libertà quando mi sono ammalato, dopo che ho cominciato l’università. I miei si sono separati che avevo diciott’anni e da sempre venivo bullizzato  a scuola, ero sempre isolato in classe, avevo tante paure. Quando mi sono iscritto a Filosofia abitavo da solo a Morlupo, ho resistito tre anni, non avevo più le forze, mio padre quel giorno mi è venuto a prendere e mi ha portato in  SPDC perché tiravo i libri fuori dalla finestra. Era l’ora di pranzo e quando papà mi ha portato via è rimasta la minestrina sul fuoco acceso

ALESSANDRO

 

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…

Sono un amante dei motori e delle macchine. Sia in amore che in amicizia non sopporto il tradimento. Sono molto socevole e non mi perdo mai d’animo

 

Che cos’e’ per te la liberta’?

 

La libertà è vivere in autonomia

 

 

Da quanto tempo hai perso la liberta’?

 

Ho perso la liberta’ quando dei miei clienti se la sono cantata e hanno fatto una spiata. Abitavo in un piccolo centro e c’ero solo io a spacciare. Non potevo tenere piu’ l’ hashish a casa per le frequenti perquisizioni e ogni volta che ero sul muretto a fumare arrivava la polizia, mi portava in questura e mi faceva spogliare nudo

MARIO

 

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…

Sono educato e rispettoso…certo ho fatto i miei sbagli, ma mi sono rimesso in linea. Mi piace tantissimo praticare la pesca subacquea

 

Che cos’e’ per te la liberta’?

 

La libertà è avere una propria indipendenza, andare a lavorare, vivere per conto proprio e non stare sulle spalle della famiglia

 

 

Da quanto tempo hai perso la liberta’?

 

Ho perso la libertà quando ho perso papà. Quando c’era lui facevamo tante cose insieme, mi sentivo sicuro, libero di fare esperienze anche avventurose, dopo la sua morte è stato tutto un declino. Ho fatto scelte sbagliate

ADRIANO

 

Se tu mi conoscessi bene sapresti che…

Sono una persona simpatica e di parola

 

Che cos’e’ per te la liberta’?

 

La libertà è essere libero dai pregiudizi degli altri rispettando le regole

 

 Da quanto tempo hai perso la liberta’?

 

Ho perso la libertà quando ho iniziato con la droga, la mia vita è cambiata, ho cominciato a pensare  solo a quello, anche mentre mangiavo pensavo a quello che dovevo fare dopo, era un chiodo fisso. In tutti quegli anni è stato un condizionamento pesante.  Sono rimasto solo. Quando è morta mamma ho avuto del risentimento verso papà, avevo sempre pensato che col fatto che era dieci anni più giovane di lui io sarei rimasto con lei un giorno, non con lui, allora per tanto tempo ho avuto del risentimento, ero arrabbiato. Poi mi sono legato a lui, forse proprio quando ho perso ancora la libertà. Si è ammalato e io mi sono dovuto occupare di lui, stavo sempre con lui , lo accudivo. Ero rimasto ancora solo  anche se mio padre mi diceva sempre che ero bravo e io ero contento. Poi si è rotto il femore e è morto all’improvviso, sono venuto qui e dopo pochi giorni è iniziato il lockdown, ho perso ancora la libertà